La struttura

Il nostro centro

image

PADDOCK

in erba con acqua e fieno sempre presenti, della misura dai 4 agli 8 ettari con speciale terreno drenante, ognuno con capannine modulari in legno di larice di 48 mq, a doppia entrata. I paddock coinvolgono grandi pascoli e boschi perimetrali rendendo gli scenari mutevoli ed estremamente naturalistici. All’interno si inseriscono le capannine modulari disposte sull’asse eliotermico in modo da sfruttare il massimo irraggiamento solare ed il riparo dai venti dominanti aumentando così il benessere interno al variare delle stagioni. La doppia apertura permette poi di non avere mai angoli ciechi per agevolare la convivenza dei cavalli in branco. La speciale copertura, in più, aumenta il benessere termico per l’isolamento dal calore durante il periodo estivo, trattenendolo invece durante l’inverno.

I paddock, di svariati ettari, offrono il giusto spazio per branchi di cavalli fino a otto elementi che verranno inseriti progressivamente tenendo conto dell’età, del comportamento, del temperamento e dello stato fisico di ogni singolo elemento.

I cavalli che vivono in paddock vengono osservati dal personale del centro più volte al giorno, così come i terreni costantemente controllati per intercettare eventuali disconnessioni.

I paddock più piccoli sono stati realizzati per i cavalli ferrati o con esigenze specifiche per le quali non posso essere inseriti nel branco. Sono comunque confinanti con gli altri cavalli per mantenere l’interazione tra loro.

SCUDERIE

con ampi box etologici dotati di aperture laterali per garantire la visibilità e la socializzazione dei cavalli al fine di ricreare il più possibile le condizioni dei paddock. Le aperture laterali, infatti, permettono il contatto e il grooming tra i box adiacenti. In sostanza l’obiettivo è stato quello di considerare il box come la prosecuzione della socialità condivisa durante il giorno per garantire una migliore qualità di vita per i cavalli, sia in attività sia a riposo. Una veloce ripresa dalle situazioni di stress psicofisico anche per i cavalli in agonismo.

Inoltre alcuni box sono dotati di speciali telecamere di videosorveglianza, Hit è un sistema brevettato che utilizza la tecnologia più innovativa per monitorare il comportamento del cavallo avvisando il proprietario, tramite una telefonata, di eventuali comportamenti anomali o problemi di salute (ad esempio una colica). Il cliente o il veterinario possono visualizzare in tempo reale tramite l’App mobile lo stato del cavallo in modo da valutare tempestivamente le misure da adottare.

CAMPO SCOPERTO N°1

illuminato di 40×70 metri in speciale sabbia in silicio con l’aggiunta di tessuto non tessuto per tutelare le articolazioni dei cavalli. Ideale per le attività in piano e per il salto ad ostacoli.

CAMPO SCOPERTO N°2

30×40 metri in sabbia per svolgere le attività in libertà, da terra e da sella.

TONDINO

in sabbia di 15 metri di diametro

CAMPO COPERTO

illuminato di 30×60 in legno lamellare (sarà pronto per il prossimo inverno)

HORSE TRACK

(in preparazione) di oltre 2 km per agevolare la movimentazione naturale dei cavalli. Si tratta di un percorso ad anello simile al Paddock Paradise statunitense, ma con spazi più ampi (corridoi, curve) che non costringono i cavalli a restringimenti forzati. In più, questo grado maggiore di libertà, consente ai cavalli più sensi di marcia, anche all’interno dei boschi perimetrali della proprietà. Questa esperienza rende la vita quotidiana dei cavalli ancora più ricca di stimoli ambientali, sempre nella totale sicurezza. Un elemento in più che aiuta la crescita ed il recupero delle attitudini psico-fisiche dei cavalli ospitati e del loro naturale spirito esplorativo. Il percorso ripropone tutti i possibili terreni presenti in natura (acqua, legno, sassi, etc) per stimolare lo sviluppo e il mantenimento del piede del cavallo.

CAMPO DI MOUNTAIN TRAIL

regolamentare (in allestimento) con 15 ostacoli naturali. Nel campo di mountain trail vengono riprodotti gli ostacoli che naturalmente si incontrerebbero in passeggiata per preparare cavallo e cavaliere ad affrontarli in completa sicurezza. Troverete infatti pedane, strettoie, specchi d’acqua, percorsi con rocce e tronchi, ponte tibetano e molto altro. Questa disciplina, nata negli Stati Uniti da un’idea di Mark and Lee Bolender, permette di rafforzare il binomio grazie ad una comunicazione che viene inizialmente stabilita da terra, per poi evolversi a sella, anche in collare.

PERCORSI PER PASSEGGIATE

all’interno della struttura con ampi pascoli e boschi. In più accesso diretto ai boschi esterni senza percorrere strade asfaltate.

GIOSTRA

da utilizzare in casi specifici di riabilitazione o necessità, non per la movimentazione artificiale del cavallo.

CLUB HOUSE

comprendente spogliatoio e 2 bagni con doccia, anche per le persone diversamente abili.

CAMERE

Appartamento panoramico in stile country composto da zona living con cucina a vista, due stanze matrimoniali con bagno privato.

ALTRO

Sala medicinali, selleria con porta blindata, 2 lavaggi interni, 2 esterni e lampada per asciugare i cavalli.

PROGETTO ISLANDER

image

La Mia Terra ospita anche Progetto Islander, un’associazione no profit, nata nel 2012 da un’idea di Nicole Berlusconi e rivolta alla tutela degli equidi. Progetto Islander si sviluppa in una parte della tenuta completamente separata dalla Mia Terra, anche a livello di gestione, sia dei cavalli, sia delle persone che ne fanno parte. L’associazione si occupa della riabilitazione psico-fisica di animali provenienti da sequestri per casi di maltrattamento al fine di restituire loro dignità, salute e benessere. Una volta riabilitati gli animali vengono dati in adozione secondo norme prestabilite. Progetto Islander collabora con le autorità giudiziarie e si fa carico di tutte le spese di mantenimento, trasporti, cure veterinarie e spese legali. Per avere più informazioni su donazioni, adozioni, segnalazioni e volontariato visitare il sito www.progettoislander.it I cavalli hanno bisogno di voi!

image
image